racchetta padel forme

Racchette da Padel: forma e differenze

Se ti stai avvicinando a questo gioco entusiasmante, il primo passo sarà sicuramente acquistare una racchetta da padel. Ti starai quindi sicuramente chiedendo quale pala scegliere tra le tante. Sul mercato ci sono tantissime marche, ma la prima cosa che devi sapere è che ci sono tre diverse forme della racchetta:

  • a diamante;
  • rotonda;
  • a lacrima (o goccia)

La forma delle racchette non è dettata semplicemente da un fattore estetico, tutt’altro! Ciò che invece ha spinto i produttori di pale a individuare queste tre forme, che poi sono diventate uno standard mondiale, è da ricercarsi in un aspetto tecnico. Non scegliere assolutamente dunque una racchetta solo perché “mi piace la forma”.

Proviamo dunque a spiegare il motivo per cui dovresti acquistare una pala a diamante, rotonda o a lacrima.

Racchetta a diamante

La racchetta a diamante è ideale per chi fa della potenza il suo punto forte durante le partite a padel, perché è una pala con un bilanciamento alto. Per utilizzare una pala a diamante bisogna essere giocatori con una buona tecnica, capaci di colpire nella parte superiore della racchetta, dove è situata la “zona dolce” della stessa. In caso contrario, rischieremo di perdere controllo durante il gioco.

Alcune cose da conoscere per scegliere una racchetta a diamante:

  • bisogna avere un’ottima volée;
  • il miglior colpo da effettuare è lo smash;
  • bisogna avere una impugnatura “continentale” (testa della racchetta in alto).

Racchetta rotonda

La racchetta rotonda, a differenza della precedente, ha uno scopo opposto, ossia favorire il controllo durante il gioco, e per questo motivo è molto maneggevole ed è una pala con bilanciamento basso. Non a caso è indicata per giocatori meno esperti, che vogliono sicurezza durante il gioco, sfruttando il loro swing lungo.

Alcune cose da conoscere per scegliere una racchetta rotonda:

  • bisogna esercitare una presa stretta sulla racchetta;
  • i migliori colpi da effettuare sono il dritto e il rovescio da fondo campo;
  • bisogna avere una impugnatura “americana”.

Racchetta a lacrima

La racchetta a lacrima è una via di mezzo tra le precedenti ed ha un bilanciamento centrato. Si tratta della tipologia di pala più diffusa tra i giocatori, quelli che hanno uno swing medio ed amano colpire nella parte centrale della racchetta, dove risiede la sua “zona dolce”.

Alcune cose da conoscere per scegliere una racchetta a lacrima:

  • colpi piatti, volée, smash e uscite a muro sono favoriti dalla sua zona dolce;
  • si possono modificare potenza e controllo spostando i pesi della racchetta;
  • si adatta a entrambe le impugnature, continentale e americana.
Lascia un commento